Introduzione dei protocolli di sigla DOP e IGP

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Introduzione dei protocolli di sigla DOP e IGP

Messaggio Da M5S Sezze il Mar Mag 16, 2017 12:31 pm

Introduzione dei protocolli di sigla DOP e IGP per i prodotti tipici locali (carciofi, broccoletti, visciole) per dare un valore aggiunto alle produzioni locali e garantire il prodotto in mercati al di fuori del Comune.
La concessione dei riconoscimenti DOP e IGP è soggetta ad una lunga e complessa istruttoria che inizia dal basso, con la costituzione della associazione dei produttori interessati e la preparazione della documentazione idonea a presentare la domanda di registrazione del prodotto al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. La domanda deve essere corredata da:
• Elementi chiari di identificazione del prodotto (denominazione e caratteristiche obiettive)
• Dettagliato disciplinare di elaborazione del prodotto conforme ad usi leali e costanti consolidati nel tempo
• Zona di produzione
• Documentazione dell’origine storica del prodotto nella zona proposta (la “tradizione” deve risalire ad almeno 25 anni)
• Ente incaricato della certificazione (scelto tra quelli autorizzati dal MPAF). Il Ministero, verificata la conformità della documentazione ai requisiti stabiliti dall’UE, compie una ulteriore verifica con la Regione e la Camera di Commercio territorialmente interessate, e poi pubblica la proposta di disciplinare sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana attendendo 30 gg per raccogliere eventuali opposizioni. Terminata senza intralci questa fase la domanda viene trasmessa all’Unione Europea che la esamina a sua volta e, ove conforme al regolamento, la pubblica sulla G.U. Europea. In questo caso l’attesa di eventuali opposizioni dura 6 mesi, oltre i quali viene finalmente concessa la registrazione, che è formalizzata dalla pubblicazione della G.U. dell’U.E. Da questo momento il prodotto potrà fregiarsi del marchio DOP o IGP, si costituisce e diviene operativo il Consorzio di tutela del prodotto, organo di rappresentanza dei produttori, e si attiva a cura dell’Ente terzo dichiarato all’atto della domanda di registrazione, il sistema di certificazione del prodotto.
avatar
M5S Sezze
Admin

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 10.05.17

Vedi il profilo dell'utente http://www.m5sforumsezze.org

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum